Nuova edizione del concorso per startup sociali al servizio della comunità promosso da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Snam, Fondazione CON IL SUD e Ubi Banca (presentazione del concorso).

Possono partecipare Enti giuridici costituiti da non più di 5 anni o Enti ancora da costituirsi (per i quali c’è l’obbligo di costituirsi entro 6 mesi dalla data della presentazione dei vincitori del concorso). A disposizione ci sono 40.000 euro a fondo perduto per il primo classificato, e 20.000 euro a fondo perduto dal secondo al quarto classificato.

Welfare, che impresa! ha la finalità di premiare progetti di welfare che producano sviluppo locale in ambiti di:

  • agricoltura sociale;
  • valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio;
  • restituzione alla fruizione collettiva dei beni pubblici inutilizzati o di beni confiscati alla
  • criminalità organizzata per fini di interesse generale e per le comunità locali;
    soluzioni e servizi diretti a rispondere, in un’ottica di generatività sociale, ai bisogni di cura, socio-assistenziali, sanitari, culturali e formativi delle comunità, anche con il fine di includere soggetti vulnerabili;
  • soluzioni e azioni per la salvaguardia e il miglioramento delle condizioni ambientali e climatiche e/o volte a limitare l’apporto di materia ed energia e di minimizzare scarti e perdite nei processi di produzione e consumo.

E i progetti dovranno

  • avere come obiettivo primario la generazione di impatto sociale, secondo criteri e metriche predeterminate;
  • favorire l’occupazione, in particolare dei giovani e delle categorie svantaggiate;
    essere promuovibili sul territorio attraverso la creazione di reti;
  • utilizzare la tecnologia, anche digitale;
  • consentire l’elaborazione di un piano prospettico di sostenibilità economica;
  • avere già validato la fattibilità, e poter esibire un proof of concept o un prototipo.

La presentazione dei progetti è aperta fino alle ore 11:59 del 27 marzo.
Qui il comunicato stampa https://fondazioneaccenture.it/comunicato-stampa-welfarecheimpresa2020/