Per ascoltare l’articolo clicca qui 

Grazie alla sezione puglia dell’Ais (Associazione Italiana Sommelier) il vino si trasforma in uno strumento di inclusione con il progetto “Sommelier Astemio”: un percorso formativo per diventare sommelier professionali dedicato a ragazzi con disabilità che non possono assumere sostanze alcoliche.

Infatti, gli aspiranti Sommelier Astemi imparano a servire il vino, ad abbinarlo al cibo e a descriverlo con il solo uso della vista e dell’olfatto.

Anche altre sezioni italiane dell’Ais hanno aderito a questo modello di inclusione lavorativa, adottando il progetto nelle proprie scuole.

Vi rimandiamo all’articolo.

Non perderti la prossima uscita a dicembre di: Inclusione lavorativa in giro per l’Italia.