Il progetto NUOVE VISIONI cerca imprese che vogliano IMPARARE A VEDERE

Sono informatici o ingegneri, venditori, impiegati… Sanno programmare, progettare, gestire risorse umane e clienti, rapportarsi con il pubblico, tradurre, gestire attività di segreteria e di ufficio … e molto altro!
Sono persone con disabilità visiva (non vedenti o ipovedenti) che, grazie alle nuove tecnologie assistive, possono finalmente esprimere a pieno le loro professionalità.
Ma quasi sempre le imprese questo non lo sanno ancora!
Perché le imprese possano “imparare a vedere” queste persone, e valorizzare il loro ruolo in azienda, è nato il progetto “Nuove Visioni”, finanziato da Regione Lombardia  e realizzato nei territori della Città Metropolitana di Milano e delle provincie di Monza Brianza e Lecco, con il supporto tecnico della Provincia di Monza e Brianza.
Il progetto, che ha come attuatori CS&L Consorzio sociale, l’Associazione Lavoro e Integrazione ONLUS, l’Associazione Nazionale Subvedenti e le sezioni di Monza Brianza e Lecco della Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, ha lanciato una call rivolta a imprese interessate a ricevere l’assistenza tecnica ed organizzativa dei suoi esperti ed ospitare stages tecnologici di 5 mesi. Durante questo periodo i tirocinanti, che usufruiranno della fornitura gratuita degli hardware e dei software necessari per svolgere il loro lavoro, saranno valutati sulle proprie competenze.
Al progetto possono partecipare anche imprese che hanno già assunto persone con disabilità visiva, e che sono interessate a riqualificare ruolo e mansione della persona inserita grazie alle nuove tecnologie assistive.
Le candidature delle imprese possono essere inviate alla segreteria organizzativa: lavorointegrazione@cris.it

Contatti: 02 24 12 46 17

Sito web istituzionale:http://www.lavoripossibili.it/