Dal primo di gennaio le imprese con un numero di dipendenti da 15 a 35 sono tenute a rispettare l’obbligo di assumere una persona con disabilità, come stabilito dall’art. 3 del Decreto Legislativo n. 151 del 14 settembre 2015, emanato in attuazione della legge n. 183/2014 (Jobs Act) e che ha modificato l’art. 3 della legge n. 68/99; la norma interessa anche i partiti politici, le organizzazioni sindacali, le organizzazioni senza scopo di lucro che operano nel campo della solidarietà sociale, dell’assistenza e della riabilitazione.

Precedentemente l’obbligo subentrava solo in caso di nuove assunzioni, mentre ora è stato eliminato il cosiddetto “regime di gradualità” che consentiva alle aziende da 15 a 35 dipendenti un anno di tempo dalla nuova assunzione per assolvere l’obbligo; vengono anche inasprite le sanzioni previste e quindi le imprese avranno 60 giorni di tempo per l’assunzione o fare richiesta di convenzione, trascorsi i quali  il datore di lavoro dovrà versare 153,20 euro per ogni giorno di scopertura, ovvero cinque volte la misura del  contributo  esonerativo  di  cui  all’art.  5,  comma 3-bis, legge 68/99 che è pari a 30,64 euro.

Maggiori info sul sito della Provincia di Monza e Brianza, nella sezione lavoro

http://www.provincia.mb.it/lavoro/news/news_00169

e qui gli strumenti utili http://www.provincia.mb.it/lavoro/disabili/modulistica

mentre per una più ampia trattazione, approfondimenti sulle leggi vigenti e le successive modifiche www.superabile.it